Radioestesia

Radionica

La Radioestesia è una pratica antica che permette di entrare in contatto con le onde energetiche.

Si possono usare due strumenti per percepire queste energie: la bacchetta o il pendolino.

La bacchetta veniva usata principalmente per trovare l’acqua o filoni di minerali ( detta anche rabdomanzia), il pendolino invece viene usato per ritrovare oggetti, persone scomparse.

Si può ricorrere a due metodi: quello «diretto», se il radioestesista si trova sul posto, oppure quello «indiretto», se il radioestesista si avvale di qualche strumento intermediario, come una carta geografica (nel caso in cui si cerchi di ritrovare una persona o un oggetto) o una fotografia.

Spesso il pendolino viene utilizzato anche come strumento di predizione o di veggenza; infatti non è raro il caso in cui – per esempio – una donna consulti il radioestesista per conoscere l’uomo della sua vita o qualche cliente si affidi al pendolino per avere informazioni sulle qualità morali di una determinata persona.

Dal punto di vista storico, il ricorso alla radioestesia affonda le sue radici nella divinazione pagana, mentre il termine «radioestesista» deriva etimologicamente dal latino «radius» (= raggio) e dal greco «aisthesis» (= sensazione).

Ogni corpo che fa parte dei quattro Regni: Minerale, Vegetale, Animale e Umano emette uno specifico “segnale” che corrisponde all’energia radiante propria del corpo emettitore, definibile anche come “lunghezza d’onda”, che è rilevabile con la tecnica radiestetica.

Ogni corpo possiede proprietà sia emittenti sia riceventi. L’uomo in particolare, essendo dotato di un cervello e una mente più evoluti, può essere in grado di utilizzare le sue facoltà percettive per percepire molti tipi di segnali e misurarne l’entità.

Una volta imparata la tecnica, si ottiene un formidabile mezzo di monitoraggio, denominato appunto Radioestesia, utile per effettuare indagini di vario tipo, ad esempio per testare rimedi naturali, farmaci, alimenti e supplementi nutrizionali, vibrazionali omeopatici, floreali e infine radionici, da cui il termine Radionica.

Alcune persone sono tanto sensibili da riuscire a captare i campi energetici emessi da persone, animali, piante e cose, semplicemente servendosi delle mani. La maggior parte delle persone, però, si serve di strumenti come il pendolo o la bacchetta, che amplificano le risposte neuromuscolari, per ottenere un preciso insieme di segnali.

La Rabdomanzia si pratica per mezzo di una bacchetta a forma di Y impugnata con entrambe le mani alla biforcazione, la quale riceve, attraverso la mediazione del corpo del rabdomante, le note vibratorie emesse dai corpi, ed è adatta a scoprire falde acquifere, vene metallifere, giacimenti petroliferi, oggetti nascosti nel sottosuolo, necropoli, eccetera.

L'uso del Pendolo in Radioestesia è analogo, ma il filo del pendolo si deve stringere delicatamente fra il pollice e l'indice.

Il Radioestesista non solo analizza, ma può anche aiutare il benessere delle persone, animali e piante consigliando interventi mirati, come per esempio quello della pulizia energetica, infatti spesso si trovano tracce nocive in una casa, pensieri negativi e altre presenze energetiche negative che possono creare un quadro generale non benefico.

Sono diversi i sistemi per valutare la sensibilità di un radiestesista.

Sospendendo il pendolo sul dorso di una mano maschile o sul palmo di una mano femminile, questo comincerà a girare.

Stendendo il braccio sinistro e sospendendovi sopra il pendolo si otterrà una oscillazione che seguirà il percorso venoso.

Volgendo il viso ad Est e sospendendo il pendolo di fronte allo stomaco nel punto dove si trova il sistema nervoso centrale, dove è situato il terzo chakra a circa trenta centimetri di distanza, lo strumento comincerà a girare. Il numero dei "battiti" o giri radiestesici che farà e l'ampiezza dei medesimi, indicheranno il grado di sensibilità del soggetto.

Immobile indicherà assenza di sensibilità

  • da 2 a 25 giri indicherà una debole sensibilità
  • da 25 a 50 giri indicherà una sensibilità più accentuata
  • da 50 a 100 giri indicherà una media sensibilità
  • da 100 a 400 giri si avrà una buona sensibilità
  • da 500 giri fino a 1500 e oltre la sensibilità sarà straordinaria

Vuoi provare la radioestesia?

Sei interessato ad una sessione di Radioestesia?

Chiama il nostro centralino al numero:

081 633 63 93 oppure al 371.336.9062

e prenota un appuntamento con la nostra operatrice Lidia.

Vuoi un consulto di cartomanzia a basso costo?

Solo con cartomanti professionisti e con anni di esperienza. Prova anche con una domanda GRATUITA!
Per una domanda gratuita mandare un messaggio al numero WhatsApp 371.336.9062