Channeling

Channeling è una parola inglese che significa "canalizzazione", cioè l'atto che compie il channeler (canale, persona che compie il channeling) quando si mette in contatto con la dimensione di luce, una dimensione superiore, da cui arrivano messaggi, volti sempre all'evoluzione spirituale di chi li richiede.

È un fenomeno medianico, un'evoluzione della medianità, del classico contatto con le entità del passato.

La netta differenza tra medium e channeler sta nella natura e nelle origini del dono.

Mentre il primo nasce con il dono della medianità, il secondo può svilupparlo successivamente. Il channeling può quindi essere praticato da chiunque!

Se il medium contatta solo entità dei trapassati, il channeling va molto più in là: in primo luogo ci si mette in contatto con il proprio io superiore, che porterà ad un'evoluzione personale ad ampio raggio, così da poter contattare il proprio "spirito guida", entità di luce evoluta che si mette al servizio dell'umanità. Ognuno di noi ha uno spirito guida che ci indica la strada da seguire e le scelte migliori da prendere.

Ma qual è la vera funzione del channeling?

Molto semplice, i suoi messaggi sono di pura armonia, e sono volti a migliorare la nostra persona. Ci mostrano la strada per evolvere spiritualmente e materialmente.

Attraverso gli spiriti guida, proprio grazie al loro ruolo, è possibile comunicare con altre dimensioni. Molti usano il channeling per comunicare con le entità dei disincarnati, con lo spirito guida di una terza persona (ovviamente consenziente), e anche con gli animali!

I messaggi che riceve il channeler sono per lo più vocali: essi vengono però generalmente trascritti, e spesso pubblicati in libri in modo condividere il loro sapere.

Le 7 regole del Channeling

Per chi si rivolge ad un channeler per ricevere i messaggi dal proprio spirito guida, ci sono delle regole che chi canalizza deve conoscere. Ecco come capire se tali messaggi provengono da entità realmente evolute:

  1. Il messaggio deve essere utile a tutti, cioè, lo si può usare per più persone.
  2. Il messaggio deve avere un contenuto di incoraggiamento, mai di ordine!
  3. Il messaggio non può cercare di ostacolare l'esercizio del libero arbitrio (io rimango libero di scegliere).
  4. Il messaggio non deve violare l'integrità della persona e delle sue credenze.
  5. Chi canalizza non si può presentare come unica fonte di una certa entità.
  6. Il messaggio deve dare informazioni nuove.
  7. Il messaggio deve contenere suggerimenti e soluzioni spirituali.

Queste entità benevole non amano fare predizioni sul futuro, e quindi bisogna diffidare quando si percepiscono oracoli. L'unico obbiettivo di un essere di luce è quello di aiutarci a vivere meglio, e se ci capita di soffrire, di sostenerci ed aiutarci ad andare avanti e crescere.

Non tutte le guide canalizzate attraverso il channeling sono di pari livello, ne esistono di più o meno evolute.

Queste ultime danno messaggi più specifici, tendono a dire a chi si rivolge a loro cosa fare e quando, quasi a voler imporre i loro insegnamenti, che spesso, tra l'altro, si rivelano inesatti.

Le guide superiori, invece, non si riferiscono in dettaglio a persone o eventi specifici, anche perché risiedono in dimensioni in cui non esistono né il tempo né lo spazio. Parlano di verità universali senza imporle a chi le ascolta, perché ognuno, per evolversi davvero, ha la responsabilità di scegliere la direzione da prendere nella propria vita.

Sarebbe questo, dunque, il motivo per cui, di solito, dal channeling non giungono profezie dettagliate come quelle cui ci hanno abituato i veggenti del passato. Tuttavia, in genere tutte le entità canalizzate concordano sul fatto che la Terra si trova attualmente ad un punto critico del suo sviluppo.

Tutto questo risulterà, tra l'altro, in un aumento della creatività e in un'espansione della coscienza fino a livelli che attualmente appaiono quasi inimmaginabili. Perciò le "guide superiori" ci invitano ad ampliare continuamente i nostri orizzonti, a non limitare il campo delle possibilità umane, che è molto più ampio di quello che pensiamo.

Loro si sono messe a nostra disposizione per aiutarci in questa trasformazione e per permetterci di entrare in una nuova epoca di armonia e di pace mondiale".

A proposito delle nostre possibilità, molti asseriscono il genere umano fa parte di un'anima multidimensionale, o Sé divino, per cui ognuno di noi è il creatore della propria realtà, ossia è in grado di plasmarla a tutti i livelli.

Non siamo quindi vittime di forze ostili: anche le situazioni difficili o dolorose sono una nostra creazione, che ha lo scopo di insegnarci qualcosa di importante per noi che evidentemente non riusciamo ad apprendere in un altro modo.

Spesso le guide più evolute sono piuttosto vaghe circa la loro origine, perché affermano di ritenere che questo tipo di notizie possa solo distrarci dalla suddetta trasformazione spirituale, che deve essere il nostro primo impegno. In genere, si definiscono "esseri di luce" provenienti da dimensioni molto più elevate della nostra, che ci aiutano perché amano far del bene e perché il rapporto con noi permette anche a loro un ampliamento di coscienza.

Molte entità provengono, invece, da altre civiltà extraterrestri e anche loro, in genere, vengono per aiutarci nel nostro processo di evoluzione, che risulta essenziale per l'equilibrio di tutto l'universo.

Come si diventa canalizzatori nello Channeling?

Bisogna predisporsi, bisogna avere consapevolezza, bisogna sintonizzarsi, fare esercizi di focalizzazione ed avere fiducia che ciò sia possibile (fai attenzione agli schemi inconsci che potrebbero condizionarti e non creare un’immagine “mentale” di questo processo, che invece è appannaggio dell’anima).

Tutti noi canalizziamo continuamente, ma non ne siamo consapevoli! Il nostro cuore “sente” e quel sentire è una forma di canalizzazione spontanea. Anche la nostra mente pensa, ma i pensieri non sono altro che frequenze che si trovavano già nel campo vibrazionale eterno.

Noi non facciamo altro che sintonizzarci con essi!

Esistono quindi altre dimensioni a cui possiamo accedere per ampliare il nostro Se e avere consapevolezza della nostra multi-dimensionalità e risvegliare le nostre coscienze aiutati da questi spiriti Guida.

Ma questo è un momento transitorio, legato a quel solo momento e che durerà finché sarà aperto quel canale con l’universo e con se stessi.

Noi siamo i CANALI di questa energia e tutti abbiamo questa capacità, l’importante è crederci e provarci , rilassandoci.

Vuoi provare il channeling?

Sei interessato ad una sessione di Channeling?

Chiama il nostro centralino al numero:

081 633 63 93 oppure al 371.336.9062

e prenota un appuntamento con la nostra operatrice Lidia.

Domande e risposte.

Cosa accade durante una sessione di Channeling?
Durante una sessione di canalizzazione o channeling, l'operatore detto 'channeler'  può entrare in contatto con diversi piani vibrazionali.
Le visioni provengono da entità molto elevate che portano al cliente (channeler).

Si può parlare con gli angeli?
Tramite lo channeler si possono contattare non solo entità angeliche e spiriti evoluti.

Cosa si può' chiedere in una canalizzazione o Channeling ?
Si possono fare domande circoscritte al materiale e allo spirituale.

Quanto tempo dura una sessione di Channeling?

Varia a seconda delle domande che si pongono. Se si prolunga eccessivamente, si può richiedere anticipatamente una sessione opportuna. sia essa di channeling che di supporto specifico.

Paga con PostPay

Pagamenti Paypal

Il costo di una sessione di channeling è di:

  • 30 per 1 domanda
  • 70 per 2 domande
  • 100 per 5 domande

e puoi utilizzare una ricarica sul conto PostPay: 5333171030477018

Vuoi un consulto di cartomanzia a basso costo?

Solo con cartomanti professionisti e con anni di esperienza. Prova anche con una domanda GRATUITA!
Per una domanda gratuita mandare un messaggio al numero WhatsApp 371.336.9062